Archivi tag: lavoro

Vado a Londra e trovo lavoro.

Cosi ho detto a tutti.

Vado 2 mesi a Londra. Torno prima di Natale, ovvio. Il Natale si fa a casa, dai!!!

Quanto ci ho messo però a decidermi.

Avevo 22 anni e da tempo sognavo di andare a fare un corso di inglese a Londra, anzi di andare a lavorare a Londra per imparare l’inglese ( 2 mesi a Londra a studiare e spendere soldi….non me li potevo proprio permettere).

Ma ero bloccata dal fatto che andare via mi avrebbe fatto perdere tutti i legami.

Amici, parenti…tutti spariti. Tornerò e non mi riconosceranno…

Vabbe’ ero un po’ ingenua :-). Poi mi sono decisa, ho cercato su un  giornale di annunci qualcosa che mi potesse aiutare e ho trovato una piccola agenzia di Bologna che mi avrebbe dato un alloggio a Londra e aiutata a trovare lavoro. Allora non c’era ancora internet ( già, 18 anni fa non c’era internet, pare un assurdità).

Nel giro di due settimane era tutto organizzato: volo ( primo volo della mia vita), valigia, cena d’addio ( che poi ho imparato, “addio”….non esiste) con gli amici che mi hanno regalato un armonica a bocca con tanto di libro di istruzioni ( l’armonica a bocca viaggia ancora con me).

Che emozione, mi sembrava di fare qualcosa di straordinario! Stavo andando a Londra, da Modena!

L’adrenalina per la novità era a 20000 ( questo per fortuna mi e’ rimasto, qualunque cosa che mi porti fuori dalla routine, mi esalta!).

5 Ottobre 1995: si parte!!!

1 milione di Lire nascosto tra i vestiti, niente carta di credito nè cellulare.Questo era il mio “bagaglio” di partenza.

Siamo arrivate a Londra verso sera ( c’erano altre persone che partivano tramite la stessa agenzia) e ci hanno accompagnate direttamente all’alloggio. Era un enorme Ostello, con camere da 3/4 persone. La cucina era ai piani.

Il primo impatto non e’ stato il massimo, era comunque la prima volta che mi trovavo a dormire con persone che non conoscevo per niente. Ma ero molto socievole e lo spirito di adattabilità era già a un buon livello. Poi ero veramente stanca. Quindi ho dormito benissimo!

La mattina dopo siamo andate all’agenzia che ci avrebbe aiutato a trovare lavoro.

Nella mi ingenuità avevo pensato che sarei arrivata a Londra e avrei cominciato a lavorare il giorno dopo. Un po’ come se mi stessero aspettando. Voglio dire: ci ho messo tanto a decidermi a partire, mi sono fatta tanto desiderare, come minimo mi stendono il tappeto rosso appena arrivo!!!

Invece no, non funziona cosi.

La mattina l’agenzia mi ha dato un indirizzo dove andare a fare un colloqui. Il posto era dalla parte opposta della città, una città che non conoscevo e dove tutti parlavano una lingua …di cui avevo sentito parlare.

Il primo colloqui e’ stato in un ristorante. Ricordo di non aver capito bene le domande che mi sono state fatte, ma ricordo anche che non mi hanno assunta. A quel punto ( praticamente la mattinata se ne era andata) dovevo telefonare all’agenzia ( telefonare dalle cabine telefoniche pubbliche, quelle rosse che ora si vedono solo sotto forma di calamite per il frigo) e farmi dare un altro indirizzo in cui andare a fare il colloquio.

Ovviamente dall’altra parte della stessa città. Le distanze che percorrevo in metropolitana, in Italia mi avrebbero portato da Modena in un altra regione. Non ero abituata a tali “spazi”.

Anche il secondo colloquio non e’ andato bene. Cosi come i due del giorno dopo.

Il terzo giorno, già abbastanza demoralizzata dal fatto di aver realizzato che il tappeto rosso se lo erano dimenticato…ho chiamato casa. Appena sentita la voce di mia mamma sono scoppiata a piangere. Non volevo, ma sentire una voce familiare mi ha incrinata tutta. Ma quando si tocca terra e’ per prendere la spinta per spiccare il volo, no???

Il giorno dopo abbiamo cambiato tecnica: andavamo dove ci mandava l’agenzia però durante il tragitto ci fermavamo in ogni bar o hotel a chiedere se serviva personale.

E sono entrata in un fast food. Cercavano personale e mi hanno detto di tornare il giorno dopo per il colloqui collettivo.

Due giorni dopo ho chiamato casa per dire che avevo un lavoro 🙂

Ma non finisce qui….

Lavoro, opportunità, Network Marketing…perchè no?

Anche il lavoro e’ un viaggio.

Visto che occupa gran parte della nostra vita, lo definirei “un lungo viaggio”.

C’e’ chi il viaggio lo fa con un unico mezzo. C’e’ chi il mezzo di trasporto lo cambia più di una volta. Puo’ capitare di dover andare a piedi per un po’…. Poi c’e’ chi viaggia in compagnia e chi viaggia da solo.

Ma, in qualche modo, questo viaggio lo dobbiamo fare tutti.

Qualche mese fa ho scoperto un “mezzo di trasporto” nuovo. Il Network Marketing.

Nuovo …si fa per dire.

In realtà e’ un mezzo che esiste da anni. Negli stati Uniti esiste da più di 50 anni.

Ma da noi in Italia e’ ancora considerato qualcosa di nuovo, di strano.Troppo diverso dal ” timbrare il cartellino e lavorare 8 ore per arricchire qualcun altro” o dal “lavorare 13 ore in proprio per portare a casa poco più di chi ha scelto le 8 ore”, per essere considerato (dalla maggior parte delle persone) un lavoro.

Invece no. E’ un lavoro.

Circa 4 mesi fa mi hanno proposto un attività di NM e ho cominciato ad interessarmi al settore…..mi si e’ aperto un mondo.

Un pò come quando decidi di comprare un paio di scarpe gialle con il tacco rosso e cominci a vedere in giro solo persone che indossano scarpe gialle con il tacco rosso. Improvvisamente ho cominciato a notare sul web un sacco di attività, blog, siti che parlavano di NM.

Cosa ho fatto? Mi sono letta di tutto e di più, per informarmi.

Cosa ho scoperto???

Semplicemente, le aziende che hanno deciso di veicolare il loro prodotto con il NM (anzichè metodi più classici come vendita al dettaglio o vendita diretta), ripagano i loro consumatori/distributori per il fatto di condividere il prodotto con amici e parenti, tramite il passaparola.

Un po’ come fanno grandi aziende che ti premiano se “porti un amico in…” e che pagano profumatamente personaggi famosi per fare queste pubblicità.

Le aziende di NM premiano direttamente i loro consumatori/distributori per fare la stessa cosa.

Troppo semplice? E chi l’ha detto che le cose per funzionare devono essere complicate???

Cosi ho cominciato a valutare le varie attività che ci sono in giro. Una giungla!!!!!

Per 4 mesi ho valutato prodotti, piani compensi. Mi guardavo video, slide, riguardavo il video, mi facevo spiegare via skype ( haaaaa benedetta tecnologia!!!!).

Devo dire che ho visto vari prodotti validi e altrettanti piani compensi.

Quello pero’ che ho capito e’ che prima di tutto il prodotto deve essere qualcosa in cui credi, che ti piace.

Nel mio caso, che non sono una venditrice ( e il NM non e’ un lavoro di vendita, ma piuttosto direi di condivisione), ho ritenuto importante questo punto e ho scelto un prodotto che acquisterei anche se non facessi l’attività.

Allo stesso modo ho valutato un piano compensi chiaro ( che quindi sia facile da spiegare anche ad altri) e veloce ( che quindi ti faccia già vedere qualche piccolo risultato a breve tempo, fa bene al morale:-).

Infine il gruppo, il team. Che in questo tipo di attività e’ fondamentale. Affinchè i primi guadagnino, devono guadagnare gli ultimi arrivati. Va da se’ che ci sia un aiuto reciproco che in altri tipi di lavori “classici” non si vede ( anzi e’ piu facile vedere colleghi che sgomitano per farsi le scarpe a vicenda…). Io poi ho trovato un gruppo molto unito, dove chi ha più esperienza organizza training per i nuovi arrivati. E anche questo e’ qualcosa che mi piace molto. C’e’ sempre da imparare:-)

Ovvio, l’impegno ci vuole. L’attivià di NM e’ semplice da svolgere, ma richiede impegno.

Se qualcuno ti promette soldi facili, ecco …lascia perdere.

Quindi, in poche parole, un attività di NM ti può permettere di crearti un secondo reddito, che può diventare la tua fonte principale di reddito. E tutto questo con un investimento iniziale che spesso non supera le poche centinaia di Euro.

Se in qualche modo ti ho incuriosito, ti consiglio di approfondire il discorso, di informarti sul NM. Se non altro per valutare questa possibilità. Anzi, questa OPPORTUNITA’.

Io la mia scelta l’ho fatta, in base ai motivi che ho scritto sopra. Se ti sembrano interessanti e vuoi avere più informazioni sulla mia scelta, contattami:-)

http://www.ileniasala.organogold.com/r/IT/IT/